stefano baldini

La maratona è sicuramente l’emblema di tutte le gare sportive, dal momento che racchiude un po’ tutte le qualità che sono necessarie per poter eccellere in qualsiasi ambito sportivo. Il talento da solo non è sufficiente, ma servono anche corsa, resistenza, capacità di soffrire, durezza mentale, la giusta condizione fisica e molto altro ancora.

Vincere una maratona non è affatto semplice e, specialmente in occasione di alcuni eventi importanti come Olimpiadi oppure Mondiali, gli appassionati di scommesse sportive sono soliti tentare la fortuna puntando su dei perfetti sconosciuti, che poi si rivelano autori di grandissime gare, riuscendo anche ad azzeccare i pronostici.

Certo, sul web ormai è diventato un gioco da ragazzi scommettere, visto che ci sono così tante piattaforme adatte a tale scopo che c’è solo l’imbarazzo della scelta. Come scegliere il portale migliore per le proprie esigenze allora? Semplice, valutando criteri come sicurezza, affidabilità, ampiezza e varietà del palinsesto, ma anche sistemi di pagamento supportati. Infine, non possono mancare casino postepay, ma anche i portafogli elettronici più diffusi online e gli altri strumenti che si utilizzano abitualmente per compiere acquisti sugli eCommerce.

Stefano Baldini, l’eroe di Atene 2004

Impossibile non partire dall’atleta azzurro che ha compiuto una delle imprese che resteranno negli annali dello sport italiano. Alle Olimpiadi di Atene 2004, nel luogo in cui è nata la maratona, l’azzurro ha trionfato nella gara più importante della manifestazione, mettendosi al collo una medaglia d’oro davvero indimenticabile.

Nativo di Castelnovo di Sotto, classe 1971, Stefano Baldini è stato uno dei maratoneti e mezzofondisti italiani più forti di tutti i tempi, portando a casa anche due medaglie d’oro europee, a Budapest 1998 e a Goteborg 2006. Tutto qui? Assolutamente no, dato che nel suo invidiabile palmares figurano anche due medaglie di bronzo ai Mondiali di Edmonton 2001 e Saint-Denis 2003.

Gelindo Bordin, campione olimpico a Seul

Correva l’anno 1998 e il classe 1959 Gelindo Bordin compiva una delle imprese più belle e importanti nella storia dell’atletica italiana, vincendo la medaglia d’oro alle Olimpiadi coreane. È stato il primo italiano a trionfare in una simile manifestazione, ma è stato anche il solo italiano ad aver tagliato il traguardo davanti a tutti pure nella maratona di Boston.

Giacomo Leone, trionfatore a New York

Nato nel 1971 a Francavilla Fontana, Giacomo Leone è stato uno dei maratoneti italiani più forti e famosi di tutti i tempi. Nel 1996 la sua vittoria più importante, trionfando nella maratona di New York: è stato l’ultimo atleta di origini europee ad imporsi nella maratona della città della Grande Mela, prima di assistere ad un vero e proprio dominio degli africani. Tra l’altro, Leone custodisce il primato di italiano più veloce di tutti i tempi alla maratona di New York.

Un altro famosissimo maratoneta italiano risponde certamente al nome di Orlando Pizzolato. Numerosi piazzamenti ottenuti dal campione di Thiene, che è riuscito a vincere per ben due volte la Maratona di New York, nel 1984 e 1985 per due anni di fila, e raggiunse la medaglia d’argento ai Campionati Europei di atletica leggera disputati nel 1986, alle spalle di un altro grandissimo dell’atletica azzurra come Gelindo Bordin.